ZX Unisex Baby 000 Negbas Ftwbla Bimbi Nero Scarpe i El adidas Negbas Flux Walking

A cura de Il Pensiero Scientifico Editore

 

Le linee guida solitamente raccomandano un trattamento delle persone con ipertensione arteriosa quasi unicamente basato sul controllo dei valori pressori. Tuttavia i farmaci che abbassano la pressione sanguigna forniscono una riduzione del rischio relativo abbastanza costante su una gamma di livelli di pressione sanguigna, ma possono portare a benefici diversi da persona a persona. E quindi finiscono per non essere parametri molto utili per stimare il rischio di un evento avverso.

Uno studio, pubblicato di recente sulla rivista PLoS Medicine, insiste invece sull’importanza di considerare il rischio cardiovascolare nel suo complesso, come l’approccio più efficace per guidare le decisioni per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. La ricerca dimostra che una strategia di trattamento per abbassare la pressione sanguigna basata sul rischio cardiovascolare previsto potrebbe prevenire più eventi per lo stesso numero di persone trattate rispetto a un approccio basato unicamente sulla pressione sanguigna. Negli ultimi anni gli aggiornamenti di alcune linee guida sul colesterolo, per esempio, le hanno rese sempre meno focalizzate unicamente su singoli obiettivi circa i livelli di colesterolo e sempre più basate sulle soglie di rischio cardiovascolare su cui fondare la decisione di introdurre un farmaco per l’ipercolesterolemia oppure no.

La definizione di contesto di rischio cardiovascolare a 5 anni si basa sul considerare un modello con diverse variabili: età, sesso, indice di massa corporea, pressione sanguigna, pressione prima del trattamento, essere o meno fumatori, presenza di diabete mellito o di precedenti episodi critici cardiovascolari.

I ricercatori hanno considerato i dati provenienti da 11 studi, per un totale di 48.872 partecipanti, afferenti alla Blood Pressure Treatment Trialists’ Collaboration (BPLTTC). Hanno stimato il numero di eventi di malattia cardiovascolare grave evitati per un dato numero di persone trattate utilizzando gli indicatori di rischio per determinare il trattamento migliore per abbassare la pressione sanguigna, rispetto a quelli evitati semplicemente considerando il livello di pressione arteriosa sistolica. Fra gli eventi considerati a 5 anni c’erano ictus (ictus non fatale o morte per malattia cerebrovascolare), cardiopatia ischemica (infarto miocardico non fatale o morte per malattia coronarica, inclusa morte improvvisa) e insufficienza cardiaca (che causa morte o con conseguente ricovero).

La superiorità della strategia basata sul rischio cardiovascolare può essere spiegata da recenti lezioni sull’epidemiologia della pressione arteriosa. In primo luogo, il beneficio relativo del trattamento da farmaci che abbassano la pressione del sangue è abbastanza costante tra i diversi livelli di pressione sanguigna, compresi i livelli non ipertensivi. In secondo luogo, il rischio assoluto di un individuo a un dato livello di pressione arteriosa può variare fino a 20 volte in base alla presenza di altri fattori di rischio vascolare come età, sesso, dislipidemia e diabete mellito. In terzo luogo, una precedente meta-analisi aveva dimostrato che il beneficio relativo del trattamento che riduce la pressione arteriosa è simile fra i diversi livelli di rischio e che, pertanto, il beneficio assoluto derivante dalla riduzione della pressione arteriosa è maggiore nelle persone a più alto rischio cardiovascolare.

Bimbi El Unisex Walking adidas 000 ZX Flux Negbas Negbas Scarpe Ftwbla i Baby Nero Si tratta di risultati che mettono alla prova gli attuali paradigmi nella gestione dell’ipertensione arteriosa, anche se gli autori sottolineano che sono necessarie ulteriori evidenze per iniziare a pensare a come implementare queste evidenze nella prassi clinica.

 

Riferimento bibliografico

Karmali KN, Lloyd-Jones DM, van der Leeuw J, et al. Blood pressure-lowering treatment strategies based on cardiovascular risk versus blood pressure: A meta-analysis of individual participant data. PLoS Med 2018; 15: e1002538.